Seiserial anticipazioni 2016: #Preacher

SEISERIAL - Pazzo per le Serie Tv

CAST:

DOMINIC COOPER – JESSE CUSTER (https://instagram.com/dominiccoop/)

RUTH NEGGA – TULIP

JOE GILGUN – CASSIDY (https://twitter.com/joseph_gilgun)

TRAMA:

Ieri, durante la messa in onda di The walking dead, è andato in onda il trailer di una delle serie più attese del 2016: stiamo parlando di Preacher.Tratto dall’omonimo fumetto cult di Garth Ennis e Steve Dillon, narra le vicende di Padre Jesse Custer, un predicatore non proprio sui generis che, per uno strano scherzo del destino, viene investito del potere di Genesis, una creatura frutto dell’unione fra un angelo e un demone.

Genesis si lega al predicatore donandogli il potere del Verbo di Dio, che fa si che chiunque faccia, letteralmente, ciò che Jesse ordina, senza possibilità di opporvisi.

Con questo nuovo potere e accompagnato dagli “amici” Tulip e Cassidy (un vampiro inglese), Jesse girerà gli States in cerca di Dio, che nel frattempo ha lasciato il suo…

View original post 35 altre parole

Gotham: l’Uber-prequel di Batman è in arrivo.

In principio fu Smallville, la serie della CW (allora ancora The WB) che riportò Superman sul piccolo schermo, narrando l’adolescenza del Kriptoniano e le origini di gran parte dei suoi storici avversari, da Lex Luthor a Brainac.
Ma qui la Fox e Bruno Heller ( The Mentalist) sono andati ben oltre.
Gotham è, appunto, l’uber prequel di Batman, che ha, nell’omicidio dei coniugi Wayne, il suo incipit.
Protagonista della serie sarà il giovane Commissario James “Jim” Gordon, qui interpretato da Ben McKenzie (il serioso Ryan di O.C.), che, intervenuto sulla scena dell’omicidio Wayne, farà la conoscenza del giovane Bruce, promettendogli di arrestare i responsabili della morte dei genitori.
Ma la vera protagonista della serie sembrerebbe essere Gotham City: corrotta, sporca e cattiva.
All’interno della immaginaria metropoli ricalcata su New York si muovono i giovani alter ego di Catwoman, del Pinguino e di The Riddle, oltre una fitta schiera di boss mafiosi.

«This is not a city for nice guys», dice Harvey Bullock a Gordon in una sequenza del trailer.
Gotham infatti, nelle idee dei creatori di Batman Finger e Crane, era la città oscura, in contrapposizione alla Metropolis di Superman, nei cui vicoli fumosi si consumavano i delitti più efferati e dove era situato l’Akham Asylum, il manicomio criminale (rigorosamente in stile neogotico) per eccellenza dell’universo DC.
Atmosfere simile, se foste interessati, le potete ritrovare nella miniserie Gotham Central, edita dalla DC comics dal 2003 al 2006, scritta da Ed Brubaker (The Authority e la Morte di Capitan America) e Greg Rucka, con un premio Eisner all’attivo, dove appaiono molti personaggi che saranno presenti in Gotham,
Il trailer promette atmosfere cupe, violenza e ovviamente Alfred, il maggiordomo migliore di tutti i tempi.
Enjoy!

Devil: L’uomo senza paura torna sul piccolo schermo

Devil: L'uomo senza paura torna sul piccolo schermo

Circola un’indiscrezione su quale potrebbe essere la risposta in spandex della Marvel allo strapotere della DC comics sul piccolo schermo (Arrow, Flash), e le voci puntano tutte a Matt Murdock, giovane e rampante avvocato newyorkese cieco che, smesse cravatte e codici, la notte diventa Dare Devil, l’uomo senza paura (e con un sonar a compensare la mancanza della vista).
Ricorderete certamente la non proprio entusiasmante trasposizione cinematografica con Ben Affleck, Colin Farrell, Jennifer Garner e Michael Clarke Duncan (Kingping nero!!! un affronto per ogni fan), ma stavolta le cose potrebbero andare diversamente.
La produzione porta la firma Netflix (House of Cards, Hemlock Grove), e pare che sia stato già trovato Matt Murdock che, stando alle indiscrezioni, dovrebbe essere interpretato da Charlie Cox (Broadwalk Empire, Downtown Abbey).

Ecco il link all’articolo originale.

Nell’attesa di maggiori informazioni e di un trailer, andatevi a leggere (o rileggere) due pietre miliari dell’universo Devil, direttamente dal genio di un giovane Frank Miller (300, Sin City): Born Again (in Italia Rinascita) e L’Uomo senza Paura (The man without fear, in originale).

Enjoy

The Strain: il nuovo horror del visionario Guillermo Del Toro

E’ in arrivo The Strain di Guillermo del Toro (Il Labirinto del Fauno, Pacific Rim), talentuoso e visionario regista messicano con una predilezione per un horror tanto psicologico quanto fisico, come dimostrato dalle creature che popolano i suoi film, caratterizzate da un’estrema quanto originale fisicità, ma anche di un’ottima caratterizzazione.
Pensate ai Kaiju o l’Angelo della Morte in Hellboy:The Golden army, “mostri” mai banali, terrificanti, che sembrano usciti direttamente dagli incubi di un ragazzino allucinato, “infantili” ma terrificanti.

Pacific_Rim_Kaiju_Featurette_02

 

Hellboy---The-Golden-Army-Immagini-dal-Film-32
“The Strain”, prodotto dalla FX (American Horror Story, Fargo) è una storia di vampiri, ma già dall’extended trailer si capisce che l’approccio non sarà scontato.
Non vi voglio rovinare la sorpresa, vi dico solo niente canini appuntiti e sguardi ammiccanti, ma qualcosa di molto molto più “disturbato”.
Gustatevi l’extended trailer, per me una bomba, e ditemi che ne pensate.


Enjoy!

Constantine 2014 (NBC): la serie

Uno dei personaggi più controversi e originali della storia dei fumetti trova finalmente una sua collocazione sul piccolo schermo.

La NBC (Blacklist, Hannibal nel 2013) pesca nel vasto universo Dc Comics il personaggio di John Constantine, che ricorderete con le fattezze asiatiche di Keanu Reeves, che si guadagna finalmente la possibilità di essere presentato al pubblico anche non appassionato di fumetti, nelle sue proprie fattezze.

È biondo, inglese (possibilmente Liverpool) e sboccato, ma soprattutto un bastardo, guidato però da uno strano senso dell’onore.

Personaggio strano quelli di Constantine, formalmente edito dalla Vertigo Comics, il “brand” adulto della Dc Comics (quella di Batman e Superman), nasce come personaggio secondario di Swamp Thing ( la Cosa della palude) nel 1988, dal genio di Alan Moore (300, V per Vendetta, Watchman), ma passa dalle mani dei migliori sceneggiatori e disegnatori in circolazione, fino ancora ad oggi.

Memorabile il ciclo di storie di Garth Ennis (Preacher), Dangerous Habits, che fu adattato (più che altro, ripulito) nel ’95 per il film con Reeves.

Strano, dicevamo, in effetti lo è anche dal punto di vista fumettistico, Constantine non ha poteri ma conosce molto bene la magia; è soprattutto è molto furbo, fino a diventare contorto (leggete Dangerous Habits e capirete); un incrocio tra Aleister Crowley e Paul Gascoigne.

Se la trasposizione, questa volta, si concentrerà più sulla caratterizzazione del personaggio e meno sull’occulto fine a se stesso, allora si potrà dire che finalmente Constantine è degnamente rappresentato.

Le premesse, guardando il trailer, fanno ben sperare.

Voi che ne pensate?